Chiara Avanzo

Chiara Avanzo ©Chiara Avanzo

Chiara Avanzo was born in Biella in 1984.
Her life has always been characterized by art in many forms.
She graduated from the Liceo Artistico Felice Casorati in Romagnano Sesia (Novara) and immediately afterward started working in the world of advertising graphics. However, the call of figurative art is strong and at the same time, she executes works and portraits often on commission, specializing her style towards monochrome (black/white) in acrylic and graphite.
With a past as a satirical comic author, today Chiara expresses her ironic vein also through her paintings, sometimes expressing her point of view with a provocative representation of contemporary reality.
“Reality is what it is, not what it should be’. In this way, her style also passes through hyperrealism. Hers is a strong will to represent the smallest detail in the most real way possible, without a filter and by means of a continuous study of technique.
Some of her hyperrealist works have been awarded prizes and exhibited at national and international competitions in 2020.


Chiara Avanzo nasce a Biella nel 1984. La sua vita è stata da sempre caratterizzata dall’arte in molteplici forme.Si diploma al Liceo Artistico Felice Casorati di Romagnano Sesia (Novara) e subito dopo intraprende un percorso lavorativo nel mondo della grafica pubblicitaria. Tuttavia il richiamo dell’arte figurativa è forte e contemporaneamente esegue opere e ritratti spesso su commissione, specializzando il suo stile verso il monocolore (bianco/nero) in acrilico e grafite. Con un passato da autrice comica satirica, oggi Chiara esprime la sua vena ironica anche attraverso i suoi quadri, a volte esprimendo il suo punto di vista con una rappresentazione provocatoria della realtà contemporanea. “La realtà è ciò che è non ciò che dovrebbe essere”. In questo modo il suo stile passa anche attraverso l’iperrealismo. La sua è una forte volontà di rappresentare il più piccolo dettaglio nella maniera più reale possibile, senza filtro e per mezzo di uno studio continuo della tecnica. Alcune sue opere iperrealiste sono state premiate ed esposte a concorsi nazionali ed internazionali nel 2020.