Giorgia Bisanti

Giorgia Bisanti ©Giorgia Bisanti

Giorgia Bisanti is an Italian photographer and visual artist. She studied at Academy of fine Arts in Naples graduating in Scenography in 2017 and specializing in Photography in 2020. Her artistic research ranges between the themes of personal and collective memory, perception, the relationship between the human being and the landscape. Her use of the photographic medium is never realistic and objective, but consists in a re-elaboration of reality that often coincides with the externalization of her own inner world. She exhibited her work in several group exhibitions such as “Moments of Color” at the Blank Wall Gallery in Athens (2017), “Vesuvius: the new dawn” at MAV in Herculaneum, curated by the photographer Fabio Donato (2019), “Survival Contemporary Art festival” at the CAM of Casoria directed by Antonio Manfredi. In 2018 she had her first solo exhibition at Area 35 mm gallery in Naples. In 2020 she is part of the following collective exhibitions: #spazioFOTOcopia, XIV edition, at Magazzini Fotografici (Naples), #interminati_spazi organized by the company Domori as part of its project “Domori and photography. Spaces and places for a new poetics of the image” exhibited in Turin and curated by the artist Maurizio Galimberti, Pandemic Art at the CAM of Casoria.


Giorgia Bisanti è una fotografa e artista visiva italiana. Si forma all’Accademia di Belle Arti di Napoli laureandosi in Scenografia nel 2017 e specializzandosi in Fotografia come linguaggio d’Arte nel 2020. La sua ricerca artistica spazia tra i temi della memoria personale e collettiva, della percezione, del rapporto tra l’uomo e il paesaggio. Il suo utilizzo del mezzo fotografico non è mai realistico ed oggettivo, ma consiste in una rielaborazione della realtà che spesso coincide con l’esternazione del proprio mondo interiore. Ha esposto il suo lavoro in diverse mostre collettive come “Moments of Color” alla Blank Wall Gallery di Atene (2017), “Vesuvio: la Nuova Alba” al MAV di Ercolano, a cura del fotografo Fabio Donato (2019), “Survival Festival d’Arte Contemporanea ”al CAM di Casoria diretto da Antonio Manfredi. Nel 2018 tiene la sua prima mostra personale presso la galleria Area 35 mm di Napoli. Nel 2020 partecipa alle seguenti mostre collettive: #spazioFOTOcopia, XIV edizione, presso Magazzini fotografici (Napoli), #interminati_spazi organizzata dalla ditta Domori nell’ambito del progetto “Domori e la fotografia. Spazi e luoghi per una nuova poetica del immagine “esposta a Torino e curata dall’artista Maurizio Galimberti, Pandemic Art al CAM di Casoria.