Libera…mente Donna

Logo ©Libera…mente

Libera…Mente Donna ets is an association founded in 1998 in Terni and has been dealing with feminist issues and gender violence since the beginning. Since 2014, after having won the Umbria anti-violence project in collaboration with the Umbria Region, the municipalities of Perugia and Terni and the association Differenza Donna, it has been responsible for the management of the anti-violence Centres, Shelter Houses and semi-autonomous residences in Umbria, political places created not only to support women who want to take a path out of violence, but also to promote a wider cultural and social change.
Over the years, the services dedicated to women victims of violence in the area have increased and the association currently manages:

  • Residential anti-violence centre “Catia Doriana Bellini” – Perugia, which since 2014 has welcomed 1890 women and has hosted 138 women and 150 minors.
  • Residential anti-violence centre “Liberetutte” – Terni which since 2014 has welcomed 1199 women and housed 81 women and 86 minors
  • Non-residential “Women’s Telephone Service” centre – Perugia, which since November 2018 has welcomed 281 women
  • Emergency Response Service for women victims of gender-based violence – Province of Perugia has hosted 55 women and 58 minors since November 2018.
  • Since May 2018, the Cav Foligno counter has welcomed about 90 women (soon to become a real non-residential anti-violence centre).
  • Non-residential anti-violence centre Città di Castello departing
  • Non-residential anti-violence centre Gubbio departing
  • multiple cultural, awareness-raising and training activities against gender-based violence
  • anti-violence counter for women with and close to disabilities who are victims of gender-based violence
    W4w counter in contrast to gender-based violence in lesbian couples.
  • projects with minors and elderly people
  • workshops for women and children.

Libera…Mente Donna ets è un’associazione nata nel 1998 a Terni e che da subito si è occupata di tematiche femministe e violenza di genere. Dal 2014, dopo aver vinto in collaborazione con la Regione Umbria, i comuni di Perugia e Terni e l’associazione Differenza Donna il progetto Umbria antiviolenza, si occupa della gestione dei Centri Antiviolenza, delle Case Rifugio e delle residenze di semi-autonomia in Umbria, luoghi politici nati non solo per sostenere le donne che vogliono intraprendere un percorso di uscita dalla violenza, ma anche per promuovere un cambiamento culturale e sociale di più ampio respiro.Nell’arco degli anni i servizi dedicati alle donne vittime di violenza nel territorio sono andati aumentando e attualmente la scrivente associazione gestisce:- Centro antiviolenza residenziale “Catia Doriana Bellini” – Perugia che dal 2014 ad oggi ha accolto 1890 donne e ospitate 138 donne e 150 minori circa- Centro antiviolenza residenziale “Liberetutte”  – Terni che dal 2014 ad oggi ha accolto 1199 donne e ospitate 81 donne e 86 minori- Centro non residenziale “Servizio Telefono Donna”- Perugia che dal novembre 2018 ha accolto 281 donne- Servizio di Pronta Emergenza per donne vittime di violenza di genere – Provincia Perugia dal novembre 2018 ad oggi ha ospitato 55 donne e 58 minori- Sportello Cav Foligno dal maggio 2018 ha accolto circa 90 donne (a breve da sportello diventerà un vero e proprio centro antiviolenza non residenziale)- Centro antiviolenza non residenziale Città di Castello in partenza- Centro antiviolenza non residenziale Gubbio in partenza- molteplici attività culturali, di sensibilizzazione e formative in contrasto alla violenza di genere – sportello antiviolenza per donne con disabilità con e vicine alla disabilità  vittime di violenza di genere Sportello w4w in contrasto alla violenza di genere nelle coppie lesbiche.- progetti con minori ed anziane- laboratori per donne e minori.